Giacomo Becherini – Filmmaker

vlcsnap-2016-11-14-19h36m12s130

Università, Corsi ed Esperienze Professionali

Sono Giacomo, un filmmaker nato e cresciuto sul mare tra Livorno e provincia. Ho studiato Storia del Cinema all’Università di Pisa e non ho più abbandonato questo interesse, che mi ha portato negli anni a perfezionarmi, in primis teoricamente, e poi approfondendo le tecniche e gli aspetti più artigianali della produzione filmica.

Oltre agli studi universitari ho seguito vari corsi di regia, sperimentando con i primordiali strumenti a mia disposizione, con lo scopo di raccontare delle storie. Ho frequentato corsi di scrittura creativa per sviscerare al meglio il mio lato creativo; lavorando sulla scrittura ho imparato ad essere sintetico e a comunicare con poco, tramite oggetti, simboli e silenzi. Più di recente ho perfezionato le mie conoscenze tecniche di ripresa e illuminotecnica, per potermi rendere autonomo e leggero in ogni situazione, così da poter filmare anche momenti più delicati o nascosti.

Ho lavorato su vari set, in produzioni filmiche di lungometraggi, corti, documentari, ma anche spot e format televisivi, occupando diverse mansioni, per la mia voglia di conoscere lo strumento al meglio, dando un senso di rotondità al lavoro, conoscendo i vari reparti, il tutto per poter affrontare la regia al meglio.

Video Storytelling: dai documentari ai video commerciali

La mia ricerca si basa sull’affinare i mezzi per raccontare una storia, comunicando non solo gli avvenimenti, ma cercando anche di trasportare emotivamente il fruitore.
Il mio principale interesse è dunque la scrittura e la realizzazione di lavori filmici, come cortometraggi o documentari.

Questa mia vocazione però non mi limita ad un campo preciso; per questo sperimento nel documentario, ma anche in spot commerciali o videoclip musicali cercando sempre di non perdere di vista la mia volontà creativa e il mio percorso. Effettuo anche riprese teatrali, dove posso supportare la drammaturgia di uno spettacolo cercando il punto di vista più adatto, mettendomi a disposizione della regia e degli attori.
I miei lavori non sono mai riconducibili ad un campo preciso, ma mescolano diversi stili di ripresa e scrittura.

In questo mio percorso da filmmaker ho potuto togliermi qualche soddisfazione con premi ricevuti per cortometraggi realizzati o per concorsi letterari.

Ma la soddisfazione più grande però è continuare a girare e conoscere nuove realtà e storie da raccontare attraverso la ripresa e il montaggio video.